SABATO 05 APRILE 2005

Giornata dedicata al Writing e alla Street Art

La dettagliata conoscenza della dimensione urbana e la capacita’ di penetrarvi sono condizioni fondamentali per lo sviluppo del Writing e della Street Art. Dalla New York di fine anni Sessanta alle citta’ europee del nuovo millennio, la rete metropolitana cittadina e i muri di fabbriche, scuole ed edifici sono gli spazi che hanno permesso agli artisti di esprimere la loro arte con una certa continuita’ e offerto la possibilita’ di ottenere una altissima visibilita’ e, in alcuni casi, fama. Possono cambiare gli stili, possono cambiare gli esiti ma le opere dei writer sono ovunque influenzate dallo spazio urbano le cui viscere sono attraversate da un sistema di trasporto pubblico e da edifici sulle cui superfici sembrano ribollire di contraddizioni sociali e energia creativa. Quelle righe e colori, spesso scarni e sul filo del rasoio, rivelano in tutta la loro complessita’ l’intreccio di passione, determinazione, genio creativo e competenza tecnica che sono alla base del Writing e che informano il quotidiano di giovani ribelli metropolitani in tutto il mondo pronti a spingersi verso nuove, imprevedibili dimensioni. Sull’inarrestabile fenomeno del Writing si ha parlato e scritto in modo diffuso nelle sedi piu’ diverse, con interpretazioni piu’ o meno interessanti ma le pagine e gli eventi piu’ stimolanti ed affascinanti rimangono quelli scritti, raccontati e realizzati dagli artisti stessi.

Il 2 Aprile il CSOA COX18 presenta Layers, una serata dedicata al Writing e alle possibili nuove dimensioni e interpretazioni attraverso un documentario cult per i B-boy di tutto il mondo, quale Style Wars, la presentazione di 25Disegni e la performance live di due giovani artisti della scena bolognese, Blu e EricaIlCane.

I B-boy i muovono all’unisono compiendo gli stessi passi e creando figure spettacolari, inventando nuove identita’ collettive; i DJ sovrappongono ritmi,

strumenti e voci differenti creando nuove possibilita’ di dialogo; i rapper conferiscono significati molteplici alle parole alternandosi in acrobazie

linguistiche; i writer utilizzano le ombreggiature e la prospettiva per dare profondita’ accumulando elementi grafici e visivi differenti.

Blu/EricaIlCane accumuleranno segni ed esperienze differenti su un supporto che sarà sfuggente quanto le immagini digitali proposte, complesso quanto la stratificazione ricercata. Sovrapposizione dunque, non solo di stile ma di forme artistiche e espressive. Il layering dunque si esplicita come elemento trasversale a tutta la cultura Hip Hop e la sfida alla base della performance consiste nel ri/immaginare questi elementi nelle diverse forme espressive come espressione non solo artistica bensi’ da’ antagonismo sociale. In Layers cercheremo di creare una narrazione, renderla piu’ complessa accumulando esperienze diverse, creando nuovi percorsi da’ espressione e da’ interpretazione.

 

PROGRAMMA:

Dal pomeriggio live painting
h.19.30 > Presentazione di 25Disegni, Blu/EricaIlCane http://www.inguine.net

dalle h.20.00 > Aperitivo

h.22.00 > Street Art/Design/Comunicazione a cura di Design Radar – http://www.designradar.it, Gruppo11 – http://gruppo11.ubq.it, Rojo mag – http://www.revista-rojo.com;

h.22.30 > Presentazione e Proiezione film Style Wars (sott. Italiano)

Style Wars – 1984, 70min.

Nel luglio del 1974 David Yunich, il presidente della MTA, annuncia una campagna da 10 milioni di dollari per eliminare i graffiti dai treni, ed utilizzare cani

addestrati per fermare i writer. Sembrava la fine, ma non fu così: per nulla scoraggiati dalla politica della transit authority, i writer continuarono a

dipingere. I vagoni, puliti dalle vecchie firme, erano come tele bianche, pronte per essere colorate. Style Wars, documentario realizzatola Tony Silvers

e Henry Chaflant nel 1983, documenta non solo l’aspra “guerra” intrapresa dalle autorità cittadine e la risposta di questi giovani artisti ma anche l’evoluzione dei vari stile e la nascita e diffusione della cultura Hip Hop. http://www.stylewars.com

h.00.01 > Alien D & 3FX

LAyar

BLU//ERICAILCANE:

2 5 Disegni * split book *

25 disegni a testa. 50 illustrazioni di Blu ed Ericailcane raccolte in un volume da sfogliare prima in un senso e poi nell’altro.

Illustrazioni che si susseguono una pagina dopo l’altra fino ad incontrarsi e fondersi nella doppia pagina centrale.

Il libro è la sintesi del percorso individuale di ciascun autore, ma anche di quello comune, che spesso li porta disegnare a quattro mani.

Ne esalta gli stili, l’istinto ed il talento. Ricostruisce i frammenti di un puzzle che i due compongono, al buio, dipingendo le mura delle città .

Autori capaci di trasformare il mondo dei graffiti a colpi di pennello, Blu ed Ericailcane, in 25 disegni mettono su carta tutta la loro forza visionaria.

25 Disegni.