LE RADICI DEL GLICINE – Storia di una casa occupata

02 Dicembre 2017

AgenziaX presenta:
Presentazione del libro: “Le radici del glicine – storia di una casa occupata” di Massimo Pirotta
Dai capelloni ai moicani. Testimonianze da una comunità ribelle sotto l’ombra dei glicini a rappresentare le radici dei movimenti sociali.

Parte Prima

Parte Seconda

Parte Terza

 

Provate a immaginare una grande casa liberata nel centro di Milano. Un’isola pirata, un concentrato di libertari, famiglie senzatetto, hippie, comunisti, femministe, cattolici del dissenso, operai riottosi, ragazzi di strada ed ex partigiani. Provate a immaginare di entrare in uno dei luoghi più tolleranti e pieni di energia di tutte le epoche. Allora capirete perché proprio in quello spazio furono ospitati i primi scatenati punk che poi daranno vita allo storico Virus.
Via Correggio 18, occupata nel 1975 e sgomberata nel 1984, era un luogo aperto, fulcro di mille incontri trasversali, una sorta di albergo per girovaghi internazionali e asilo per le battaglie sociali del periodo. Un nucleo combattivo di futura umanità in movimento, con iniziative di quartiere, una cassa comune in cui ognuno dava secondo le proprie possibilità, un’assemblea come unica sede decisionale e poi feste o spettacoli teatrali nei capannoni industriali sul retro di un palazzo lussuoso, dove una volta risiedevano i padroni dell’ex fabbrica. In questi appartamenti si era creata una dimensione confusionaria ma quasi idilliaca con una grande terrazza sormontata da meravigliose piante di glicine che riempivano di fiori le primavere degli occupanti, in cui sbocciavano amori e utopie, nascevano bimbi e si sognava un mondo migliore.
Questo libro è stato realizzato grazie alle numerose testimonianze degli ex occupanti di via Correggio 18, raccolte e sviluppate in un clima collettivo che richiama i tempi in cui quella casa rappresentava uno dei motori della produzione di flussi desideranti.

Massimo Pirotta ha collaborato con diverse testate giornalistiche. Organizzatore di rassegne interdisciplinari, nel 1994 è stato produttore artistico del disco I disertori. Omaggio a Ivano Fossati. Nel 2012 ha curato il libro Bloom. Sviluppi incontrollati. Attualmente collabora con “Il Mucchio Selvaggio” e con il sito web “Musica dal palco”.

Boxe populaire – Pugni rosso sangue

26 Luglio 2107

ore 18.00 Allenamento

ore 19.00 Presentazione del libro: Boxe populaire – Pugni rosso sangue (AgenziaXdi Fabio Panetta

 

«Non devi avere paura. Vedrai che risolverete tutto.»
«Come fai a esserne sicuro?»
«Perché siete pugili e compagni.»

Milano. Un giornalista scapestrato e precario viene informato di un omicidio avvenuto in una palestra popolare del quartiere Ticinese. Il Callo, ex ribelle ai tempi dell’università e ormai disilluso, intravede la possibilità di realizzare uno scoop sensazionale criminalizzando i pugili militanti, ma una serie di vicissitudini durante tre giornate al cardiopalma scombineranno molte delle sue convinzioni.
Tra allenamenti in strada, case occupate e splendide donne che indossano guantoni, il Callo proverà a schivare ganci e montanti per fare luce in questa sua prima indagine.
Boxe populaire è un doppio libro che mette insieme un noir e una dettagliata mappa narrativa di alcune palestre popolari italiane e straniere.
Negli ultimi anni questo movimento ha invaso le città e restituito al territorio il concetto di sport come diritto al benessere psicofisico, a disposizione di chiunque. Attività autogestite che nascono in spazi recuperati in cui la disciplina sportiva è concepita come strumento di crescita personale e collettiva. Il ripudio delle discriminazioni sociali, razziali e di genere diventa quindi il motore per la promozione del rispetto di se stessi e degli altri.

Fabio Pennetta è un lento e appassionato cicloturista, un pessimo runner, un calciatore mediocre e un discreto pugile delle palestre popolari autogestite. Da diversi anni promuove incontri pubblici ed eventi per lo sviluppo di un movimento di consapevolezza politica e sportiva. Questo è il suo primo libro.

ore 21.30 Proiezione del film VENTIQUATTRO SETTE di Shane Meadows

 

SLAM X 2016

15171169_61015382041396_8063377426292517378_n

17 Dicembre 2016

SlamX 2016 – La rivoluzione dà i numeri

Franco Berardi Bifo “La rivoluzione dei numeri”Claudia GalalMassimo “Bunny” Berni + Mauro Cassinari – Stefano Valenti – Giovanni Mastrangelo – “Chiedi al 77” intervista dal vivo di Alba Solaro (I due quarantenni intervistati saranno Valerio Millefoglie e Deniz Zahirovich)Claudio Fasoli – Luca Vitone “Der Zukunft Glanz” – Oreste Scalzone + La banda degli OttoniClaudia DurastantiLa Crus: Mauro Ermanno Giovanardi e Cesare MalfattiIvan Carozzi “Febbre di un sabato pomeriggio”Manuela PellegattaGG Zero (Luigi Galmozzi) – Pablo Echaurren e Giulio Valentini – Filippo AndreaniAzione di STRASSE – The Gluts
Dj: Ubi Broki & Towsea

Parte Prima

Parte Seconda

Parte Terza

Parte Quarta

Parte Quinta

Parte Sesta

Parte Settima

Parte Ottava

Parte Nona

SLAM X 2016

15171169_61015382041396_8063377426292517378_n

16 Dicembre 2016

SlamX 2106 – Premio Alberto Dubito

Alberto Grein e Antonella SpinaAlessandro Stellino (filmidee.it)Franco BuffoniRoberto Paci Dalò + Gabriele Frasca – Premio Dubito con i finalisti: Gabriele Stera | LeParole | Eugenia Galli e Luca Pasini | Cristiano MatteiVINCITORE Premio Dubito: Gabriele SteraAcidents PolipoèticsCoquelicot MafilleBurbankAcero MorettiSimone Savogin
Dj: Pablito el Drito

Parte Prima

Parte Seconda

Parte Terza

Parte Quarta

Parte Quinta

Parte Sesta

Parte Settima

I ragazzi della Barriera. La storia della banda Cavallero

Bolognini

10 Giugno 2016
INFO: Presentazione del libro “I ragazzi della Barriera. La storia della banda Cavallero” di Claudio Bolognini (Agenzia X, Milano, 2015)

I-ragazzi-della-Barriera_10-06-2016

Parte Prima

Parte Seconda

SLAMX 2015 – La rivoluzione è una valanga di anime frementi

s

12 Novembre 2015
INFO: SLAMX 2015 – La rivoluzione è una valanga di anime frementi

MUSICISTI: Gianfranco Manfredi & Ricky Gianco, Il Generale (Stefano Bettini), Enrico Gabrielli e UPM, Giovanni Truppi, Nina Madù e le Reliquie Commestibili, Taras bul’ba
SCRITTORI: From the Horde to the Bee, Nicola Lagioia, Marco Balzano, Simona Sparaco, Vanni Santoni, Claudio Morici, Angelo Mastrandrea, Tobia D’Onofrio, Stefano Santangelo
PERFORMER: Alessandra Novaga / Elena Russo, Gigi Gherzi, Livia Grossi, Pagine contro la tortura, Andrea Staid feat J&J
DJ: Ubi Broki, Towsea

Parte Prima

Parte Seconda

Parte Terza

Parte Quarta

Parte Quinta

Parte Sesta

Parte Settima

Parte Ottava

Parte Nona

SLAMX 2015 – Premio Dubito night

s

11 Dicembre 2015
INFO: SLAMX 2015 – Premio Dubito night

RAPPER: Rancore, Kento, Diamante/Sandal, Franky B. feat U.net
I FINALISTI DEL PREMIO DUBITO: Yoma, Cesare Voltus, Sacra zona, Kabo
POETI: Murray Lachlan Young, Erica Boschiero, Dome Bulfaro, Sergio Garau, Andrea Topot, Stefano Pini feat Kupo
PERFORMER: Gabriele Stera & Jeremy Zaouati, Alberto Saibene presenta La ragazza Carla di Elio Pagliarani, Tommaso Russi
DJ: Pablito el Drito

Parte Prima

Parte Seconda

Parte Terza

Parte Quarta

Parte Quinta

Parte Sesta

Parte Settima

STRADE STRAPPATE + DEBUG

12244065_10153755952549108_1875090732_n

INFO: STRADE STRAPPATE + DEBUG – concerto
Live Set: EMCEE O’ZI
Beat Set: BREAKSTARR

EmceeOZi_27-11-2015

Parte Prima

Parte Seconda

STRADE STRAPPATE + DEBUG

12244065_10153755952549108_1875090732_n

INFO: STRADE STRAPPATE + DEBUG – reading

Letture di poesie di Alberto Dubito a cura di TEMPI diVERSI

Reading_27-11-2015

STRADE STRAPPATE + DEBUG

 

12244065_10153755952549108_1875090732_n12244095_10153755813679108_2094220117_n

27 Novembre 2015
INFO: STRADE STRAPPATE + DEBUG – presentazione libro
STRADE STRAPPATE – Storia rappata dell’Hip Hop Italiano con Andrea Cegna, Matteo Villaci (AgenziaX Edizioni)

StradeStrappate_27-11-2015

Parte Prima

Parte Seconda