I:COX18piante coxmappa COX18 Model (1)

MAPPA GRAFFITI PRESENTI IN COX18


 

 

1990

FacciaColore

 

1990 – Alcuni dei graffiti presenti all’interno del centro

conchetta-021

mri-dentro

androne

 

1991 – Mutoid

motociclistaTutto

 

1992

In occasione dell’apertura della Calusca di Primo Moroni all’interno del C.S.O.A.COX18, viene ridipinta la facciata

1992Facciata

FacciataBadTrip

 

1993 – BAD TRIP

Gianluca Lerici (La Spezia 1963 – 2006) inizia a militare nel movimento punk come musicista e disegnatore per fanzine underground durante gli anni di studio al liceo artistico di Carrara, realizzando tra le altre cose volantini per concerti e grafiche per punkzines. Prosegue gli studi all’Accademia di Belle Arti dove segue corsi in pittura e scultura per poi diplomarsi nel 1988. Collabora come vignettista con vari periodici e realizza diverse illustrazioni per copertine bootleg. Lavora nella stampa indipendente (Decoder, Tempi supplementari) e già dagli anni Ottanta fa circolare i suoi lavori attraverso il network mondiale della mail-art. Produce come incisore xilografie e serigrafie su carta e su tessuto. Ormai affermato nella scena underground italiana e internazionale, trova riconoscimento anche negli ambienti culturali “ufficiali” attraverso la collaborazione con numerose case editrici (Shake, Mondadori, Derive e Approdi). Pubblica fumetti, disegni e collage tra cui per Shake la graphic novel basata sull’opera di William Burroughs “Il pasto nudo” e realizza numerose e inconfondibili copertine per Mondadori (tra cui il romanzi di Niccolò Ammaniti). Esegue inoltre enormi murales in tutta l’Italia, l’ultimo “La Cappella Sistina dell’underground” nel suo studio. Dai primi anni Novanta concentra le sue energie sulla pittura, esponendo in numerose mostre in spazi pubblici e privati. Dal 2003 realizza progetti di design a Milano per esposizioni di livello internazionale, tra cui alla Triennale di Milano. Scomparso prematuramente nel 2006, viene celebrato come figura cult della cultura cyberpunk in occasione della Biennale Europea di arte contemporanea “Manifesta 7”, tenutasi a Bolzano nel 2008.

BadTripFOto 1BadTrip

 

1995 – MAURO

DonnaFoto 1Donna

 

1995

graffitoAndroneok

 

2000 – DAVIDE (rifacimento del disegno dei Mutoid del 1991)

conchetta-157-graffito1992

 

1999 – MAO & ROBX

Dix

 

2000 – MIGUEL ANGEL MARTIN

Artista trasgressivo e polemico, Martín si è imposto all’attenzione del pubblico pubblicando dissacranti strisce quotidiane sui giornali (iniziò nel 1986 con “Cronica Negra” su La Cronica di Leòn) e, in seguito, su riviste di tutto il mondo: El País, Marie Claire, Primera Línea, Maxim, Leer, GQ, Rolling Stone, L’antitempo.

TIME lo ha definito “il miglior disegnatore europeo di fumetti”, e la rivista The Face lo ha incluso nella lista dei “50 disegnatori del secolo”. Ha vinto il premio “Autore rivelazione” nel 1993 al Salon Internacional de Comics de Barcelona e il premio “Yellow Kid” come migliore disegnatore straniero all’Expocartoon di Roma nel 1999. Il suo fumetto “The Complete Brian the Brain”, ha vinto il premio XL-Repubblica al Napoli Comicon del 2007.

In vent’anni di carriera ha creato opere spiazzanti che mescolano violenza, sesso e cronaca nera filtrati da uno sguardo disincantato sulla modernità. Tra le sue più note opere a fumetti: “Psychopatia Sexualis”, “Brian the Brain”, “Anal Core”, “Bitch”, “Cyber Freak”, “The Space Between”, “Rubber Flesh” e “Snuff 2000”.

MartinBagnoMartinPilastro

 

06 GENNAIO 2001

SETH TOBOCMAN (Reading)

Seth Tobocman (nato nel 1958) è un radicale disegnatore di fumetti che vive in Lower East Side di Manhattan dal 1978. Tobocman è meglio conosciuto per la sua creazione del fumetto politico World War 3 Illustrated, che ha iniziato nel 1979 con un altro artista Peter Kuper. E’stato anche un propagandista influente per la accovacciata, anti-globalista, e movimenti contro la guerra negli Stati Uniti.

Seth

 

14 giugno 2002

SETH TOBOCMAN (Reading)

Seth Tobocman (nato nel 1958) è un radicale disegnatore di fumetti che vive in Lower East Side di Manhattan dal 1978. Tobocman è meglio conosciuto per la sua creazione del fumetto politico World War 3 Illustrated, che ha iniziato nel 1979 con un altro artista Peter Kuper. E’stato anche un propagandista influente per la accovacciata, anti-globalista, e movimenti contro la guerra negli Stati Uniti.

 

23 MAGGIO 2003

PETER KUPER – Dipinge durante l’iniziativa BLUE PLANET

Peter Kuper è nato a Summit, New Jersey, e si trasferì a Cleveland, Ohio, quando aveva sei anni, dove si è laureato da Cleveland Heights High School nel 1976. [2] Ha frequentato Kent State University nel 1976-1977, per poi trasferirsi a di New York nel 1977, dove ha studiato presso l’Art Students League e il Pratt Institute [3] (insieme con il suo amico d’infanzia e World War 3 Illustrated co-fondatore Seth Tobocman). Nel 1970 Kuper e Tobocman pubblicato il loro primo fanzine, “Phanzine”, e nel 1971 pubblicato “GAS Lite”, la rivista ufficiale della Cleveland Graphic Arts Society.
Per un breve periodo ha lavorato come assistente di studio per cartoonist Howard Chaykin.
Kuper ha viaggiato molto attraverso l’America Latina, Europa, Africa, Medio Oriente e Sud-Est asiatico, molti dei quali ha documentato nel suo libro del 1992, ComicsTrips: A Journal of viaggi attraverso l’Africa e Sud-Est asiatico. Ha vissuto in Israele nel 1969-70. Anche se basati in modo permanente a New York City, Kuper e sua moglie e la figlia risiedevano nello stato messicano di Oaxaca 2006-2008, dove ha documentato sciopero continuativa degli insegnanti e di altri aspetti del Messico nel suo libro Diario de Oaxaca.

Kuper

 

24 MAGGIO 2003

MAC MCGILL

0-Cimg1528

Nato a New York nell’East Village. Le sue illustrazioni sono apparse in numerose pubblicazioni, riviste, giornali e libri come (elenco parziale) The Progressive, Tikkun, The Source, di Mumia Abu-Jamal Tutte le Cose Censored (Seven Stories Press), le quotazioni Rebel..Political Quotable per Dangerous Tempi (Common Courage Press), World War 3 Illustrated, l’Amsterdam Notizie, Squatter Comixs, la Città del Sole, l’ombra, Voci di resistenza da Occupato Londra (un anarchico Journal di Teoria e azione), Chimurenga Magazine (Sud Africa), Madburger e Warburger Comix (Slovenia), The News Service Black Panther Community, High Times Magazine, Wobblies! Una storia grafica dei Industrial Workers of the World (Verso), The Guardian Radical Newsweekly, e African-American Graphic Classics (Eureka Productions)

 

24 MAGGIO 2003

CRISTOPHER CARDINALE

0-Cimg1532

Christopher Cardinale è un fumettista e muralista. E ‘cresciuto in cinque stati dall’Ohio al New Mexico. Mentre viveva in Guatemala e Messico la sua opera è stata ispirata da accampamenti di lavoratori in sciopero e collettivi punk anarchici. Ha pubblicato fumetti dal 2001, quando il suo primo racconto grafico apparso in War 3 Illustrated Magazine mondiale. Dal 1996, Christopher ha collaborato e ha portato progetti murali di grandi dimensioni in una vasta gamma di comunità in New Mexico, New York, l’Italia, la Grecia e il Messico. I suoi indirizzi di lavoro tali temi diversi come la storia di organizzazione del lavoro, ciclista e diritti pedonali, post-Katrina di New Orleans e ambientalismo urbano.
Christopher ha illustrato la graphic novel, Pennello del signor Mendoza, da Luis Alberto Urrea, che è stato scelto da Kirkus Reviews come uno dei 2010 migliori libri per ragazzi. Ha inoltre illustrato il libro per bambini Quale parte stai ?, della creazione della famosa canzone sindacato, che ha ricevuto un premio Honor Skipping Stones nel 2012.

 

07 GIUGNO 2003

Kenneth Hung, Domenico Bartolo, Stephen Marshall

Bagni

 

11 GIUGNO 2004

MAX ANDERSSON – Dipinge durante l’iniziativa WINDSHIELD EYES

COX-2008-04-18-12

Nato nel 1962 a Karesuando, in Svezia, studia graphic design a Stoccolma fino all’84; quindi completa la sua formazione artistica con corsi di produzione cinematografica presso la New York University. Alla fine degli anni Ottanta, dopo aver diretto e prodotto alcuni cortometraggi, si dedica al fumetto Conta numerose pubblicazioni, mostre e installazioni in diversi Paesi. Attualmente vive a Berlino.

 

2005 – MOVIMENTO MOVE

MoveFoto 1Move

 

02 APRILE 2005

Alcuni artisti tra cui Blu, Ericailcane dipingono la facciata durante l’iniziativa “LAYERS

06

2005

LAYERS“: E’ una serata dedicata al Writing, alla Street Art e alle sue possibili nuove dimensioni e interpretazioni. Proiezione di Style Wars, documentario cult per i B-boy di tutto il mondo. Presentazione di 25 Disegni e performance live di due giovani artisti della scena bolognese: Blu e EricaIlCane. Ospiti: Design Radar/Gruppo11/Rojo mag

 

10 NOVEMBRE 2005

BAD TRIP

Gianluca Lerici (La Spezia 1963 – 2006) inizia a militare nel movimento punk come musicista e disegnatore per fanzine underground durante gli anni di studio al liceo artistico di Carrara, realizzando tra le altre cose volantini per concerti e grafiche per punkzines. Prosegue gli studi all’Accademia di Belle Arti dove segue corsi in pittura e scultura per poi diplomarsi nel 1988. Collabora come vignettista con vari periodici e realizza diverse illustrazioni per copertine bootleg. Lavora nella stampa indipendente (Decoder, Tempi supplementari) e già dagli anni Ottanta fa circolare i suoi lavori attraverso il network mondiale della mail-art. Produce come incisore xilografie e serigrafie su carta e su tessuto. Ormai affermato nella scena underground italiana e internazionale, trova riconoscimento anche negli ambienti culturali “ufficiali” attraverso la collaborazione con numerose case editrici (Shake, Mondadori, Derive e Approdi). Pubblica fumetti, disegni e collage tra cui per Shake la graphic novel basata sull’opera di William Burroughs “Il pasto nudo” e realizza numerose e inconfondibili copertine per Mondadori (tra cui il romanzi di Niccolò Ammaniti). Esegue inoltre enormi murales in tutta l’Italia, l’ultimo “La Cappella Sistina dell’underground” nel suo studio. Dai primi anni Novanta concentra le sue energie sulla pittura, esponendo in numerose mostre in spazi pubblici e privati. Dal 2003 realizza progetti di design a Milano per esposizioni di livello internazionale, tra cui alla Triennale di Milano. Scomparso prematuramente nel 2006, viene celebrato come figura cult della cultura cyberpunk in occasione della Biennale Europea di arte contemporanea “Manifesta 7”, tenutasi a Bolzano nel 2008.

 

SABATO 24 MAGGIO 2008

BLU rifa’ la facciata di Cox18

007

Blu ha iniziato a farsi conoscere a partire dal 1999 attraverso una serie di graffiti eseguiti a Bologna, nel centro storico, nelle zone adiacenti all’Accademia di Belle Arti, e in periferia, negli spazi occupati del centro sociale Livello 57. I primi lavori, pur esprimendo elementi di originalità stilistica, erano ancora realizzati con la bomboletta spray, tipica del writing tradizionale. A partire dal 2001 le opere di Blu iniziano ad essere eseguite con vernici a tempera e con l’uso di rulli montati su bastoni telescopici. Tale tecnica gli ha permesso di ingrandire la superficie pittorica. I soggetti sono figure di umanoidi dai connotati sarcastici o talvolta drammatici il cui immaginario sembra ispirarsi al mondo dei fumetti, e degli arcade games.
Sono dei primi anni le collaborazioni con artisti quali Run, Dem, Sweza ed Ericailcane, che affiancava le sue raffigurazioni del mondo animale ai soggetti umani dipinti da Blu. Altro aspetto fondamentale che ha caratterizzato i suoi esordi è la prassi dell’azione pittorica, e alcune sperimentazioni di animazione digitale.
A partire dal 2004 si registrano alcune sporadiche partecipazioni a eventi e mostre in gallerie d’arte.

 

05 MAGGIO 2010

SETH TOBOCMAN – Dipinge durante l’iniziativa DISASTRI E RESISTENZA

Seth Tobocman (nato nel 1958) è un radicale disegnatore di fumetti che vive in Lower East Side di Manhattan dal 1978. Tobocman è meglio conosciuto per la sua creazione del fumetto politico World War 3 Illustrated, che ha iniziato nel 1979 con un altro artista Peter Kuper. E’stato anche un propagandista influente per la accovacciata, anti-globalista, e movimenti contro la guerra negli Stati Uniti.

 

28 APRILE 2015

ANGELONE

rocco

15 MAGGIO 2016

S13 Crew

s3

S3