Category Archives: LOST: Le lunghe ombre della scienza e della tecnica

LOCo19: le Lunghe Ombre del Covid19

27 Luglio 2020 – ore 18,00

LOST, con il supporto di Unit, ha realizzato LOCo19, una trasmissione della durata di due orette, a partire da queste brevi e sommarie premesse

cos’è LOCo19/7

Nella sesta puntata di LOCo19 ci siamo occupati ampiamente delle rivolte scoppiate negli Stati Uniti per Black Live Matters e velocemente propagatesi in moltissime città del mondo. E’ passato da allora più di un mese e nessun nodo sembra essere risolto. L’inutile vecchio mondo mostra delle crepe giganti ma non ha ancora deciso la miglior cura per la sua salute, e non parliamo solo quella fisica.

Contemporaneamente si assiste, nel senso comune, ad una crisi delle certezze scientifiche dei primi del novecento. Si direbbe ora che la scienza (e la conoscenza in generale) non sia in grado non solo di trovare un accordo sulle soluzioni al problema ma financo alla sua descrizione e la tecnologia è un feticcio inutile e costoso.

Fanalino di coda, almeno in Italia, resta la scuola. E’ stata la prima a chiudere e sarà l’ultima a riaprire. Cosa è successo nel frattempo? Cosa succederà a settembre? Fumo. Anche se le lunghe ombre dalla mano della “cività del profitto” sulla formazione e informazione è facilmente riconoscibile.

Ne parliamo con il gruppo Franti che si occuopa della scuola da molti anni, fisseremo poi due cose della memoria con una chiacchierata con tre studenti di università e superiori.

Quindi, con una corrispondenza da Portland, cercheremo di fare il punto con la rivolta statunitense che sembra sempre più vicina alla guerra civile.

per comunicare durante la trasmissione

al momento non abbiamo un numero di telefono né siamo sicuri di volerlo avere

Quindi facciamo così:
questo è un PAD ossia una pagina a cui tutti possono accedere e in cui tutti possono scrivere, se avete osservazioni domande scrivetele qui, le leggiamo. Allo stesso modo se sarà necessario ci metteremo qui dei link utili.
– l’email che leggeremo durante la trasmissione, e che può essere usata per comunicare è: lost@inventati.org
– per i più smanettoni sarà possibile interagire sul canale #lost del IRC di Autistici/Inventati (qui le istruzioni).

Per diffondere (oltre a questa pagna che è sempre l’unico riferimento aggionato):
spottino – 30″

Vogliamo continuare a proporre qualche spunto di rilfessione, a farci canale di informazione.

per comunicare dopo la trasmissione

usate la mail: lost@inventati.org

Per LOST si tratta di una trasmissione sperimentale, questa puntata sarà la prima che facciamo in presenza; se l’esito continuerà ad essere positivo, potrebbero seguire altre puntate.

Questi mesi daranno da pensare a lungo, a molti. Per parte nostra stiamo, tra le altre cose, raccogliendo un po’ di materiali in questa pagina (in continuo aggiornamento): COVID19 materiali

LOCo19: le Lunghe Ombre del Covid19

11 GIUGNO 2020  – ore 18,00

LOCo19: le Lunghe Ombre del Covid19 trasmissione StreamingRadio Sesto Episodio: RIOTS!

Nella quinta puntata di LOCo19 e, ancor più, nella puntata monografica “Non rimane che prepararci ad entrare dentro la storia”, si è fatto cenno a quella che il Centro di studi strategici internazionali in una recente pubblicazione chiama “L’èra delle rivolte di massa”.

Il 5 maggio 2020 a Minneapolis George Floyd, un nero afroamericano sospettato di aver pagato con una falsa banconota da 20 dollari, viene ucciso per soffocamento durante l’arresto.
È la scintilla che fa scoppiare nel cuore dell’Impero una rivolta che cova da lungo tempo. Sì, perché gli Stati Uniti, un Paese con 40 milioni di disoccupati, con la percentuale di carcerati più alta del mondo, e con la pressoché totale assenza di politiche sociali, vivono in uno stato di guerra civile strisciante da almeno quarant’anni.
Un’enorme fetta di popolazione emarginata, tra cui spiccano la componente afroamericana e quella latina, è carne da macello per un sistema il quale non fa altro che controllarla, reprimerla e umiliarla. Che, alla lettera, non la “lascia respirare”.

L’onda della protesta si propaga in fretta, travalica la “linea del colore” e impatta sul sistema politico-istituzionale, generandovi profonde contraddizioni (fra la Casa Bianca e i governatori degli Stati, fra il Pentagono e Trump, all’interno stesso dei corpi di polizia). Inoltre né le minacce da parte del Presidente di fare intervenire l’esercito, né il coprifuoco estesosi ormai a una quarantina di città, né i dimostranti uccisi e le migliaia di arresti riescono a fermare le manifestazioni e le azioni di strada notturne; anzi, l’onda supera le frontiere e in molte città del mondo si segnalano cortei in solidarietà; come a Parigi, dove il 2 giugno migliaia di persone rompono il divieto di manifestare e scendono in strada per George Floyd e Adama Traoré.

info e dettgli qui: https://lost.abbiamoundominio.org/2020/loco19radio07062020.html

 

Non rimane che prepararci ad entrare dentro la storia

24 Maggio 2020 – ore 17,00

Non rimane che prepararci ad entrare dentro la storia

Proponiamo un incontro virtuale sullo spunto del contributo audio inviato da Massimo De Angelis per la quinta puntata di LOC019

Come prima cosa trasmetteremo integralmente il contributo di De Angelis (37 minuti) e poi apriremo i microfoni

preascolto – 4’30”

Vi sono degli elementi imprescindibili per la comprensione e il processo di superamento della condizione determinata dalla pandemia COVID19.
Vi sono degli strumenti possibili che possono coinvolgere e impegnare le istanze di base.
In quest’ottica tre sono gli esiti possibili…

L’incontro sarà trasmesso in streaming


per poter intervenire al dibattito

Da un PC, con un browser e possibilmente delle cuffie.1
a questo link si accede ad una “stanza virtuale” del server Mumble di UNIT da cui sarà possibile intervenire.

ATTENZIONE: per evitare rumori di fondo Mumble attiva automaticamente la modalità PUSH-TO-TALK che, un po’ come per i vecchi walkie-talkie richiede che venga pigiato un bottone per parlare (“sono qui, passo”, “ti sento forte e chiaro, passo”, “funziona, passo e chiudo”).
Di default il BOTTONE che serve per parlare consiste nella commbinazione dei tasti Ctrl+Shift che usualmente sono i due tasti all’estrema sinistra in basso della tastiera.

per dubbi e domande sin d’ora scrivete qui

mezz’ora prima dell’inizio faremo delle prove di collegamento avvalendoci anche di questa pagina

Seguiranno presto aggiornamenti e altre istruzioni.

Massimo De Angelis è professore di Economia politica all’Università di East London.
Il Primo maggio 2001 uscì il numero iniziale della rivista online da lui fondata (e della quale egli è tuttora redattore) “The Commoner”.
Suoi interventi (in lingua italiana) sono apparsi sul blog “Comune-info”.
Ha pubblicato tre importanti libri, non ancora tradotti nella nostra lingua: Keynesianism, Social Conflict and Political Economy (2000), The Beginning of History (2007) e Omnia sunt communia (2017).

per comunicare dopo o durante la trasmissione

usate la mail: lost@inventati.org

Per LOST si tratta di una evento sperimentale, totalmente in remoto; se l’esito continuerà ad essere positivo, potrebbero seguine altri.

Questi mesi daranno da pensare a lungo, a molti. Per parte nostra stiamo, tra le altre cose, raccogliendo un po’ di materiali in questa pagina (in continuo aggiornamento): COVID19 materiali

 

 

LOCo19#5: le Lunghe Ombre del Covid19

17 Maggio 2020 – ore 17,00

LOCo19#5: le Lunghe Ombre del Covid19 puntata 5

LOST, con il supporto di Unit, ha realizzato LOCo19, una trasmissione della durata di due ore, a partire da queste brevi e sommarie premesse

L’indirizzo per ascoltare la trasmissione è http://abbiamoundominio.org:8000/lost.mp3
lo streaming sarà ripetuto anche da Cox18Stream
cos’è LOCo19/5

Dal 3 Maggio, data della quarta puntata di LOCo19, altre cose sono successe.

Fase 2, ci si chiede come se ne esce?
In attesa di capire quali ‘lezioni’ saranno realmente apprese da questa vicenda ci guardiamo intorno:
Dall’estero ma anche dalla ‘provincia’ che spesso ha occhi e parole diverse dalla grande città

Nella prima parte di questa puntata avremo una serie di piccole corrispondenze da diversi luoghi:
– Dublino
– Barcellona
– Parigi
– Chile
– Australia
– Giappone
– Chile

Seguiranno
– due anticipazioni su eventi prossimi venturi
– un aggiornamento dai lavoratori intermittenti dello spettacolo
– una comunicazione in merito agli arresti del 13 maggio

LOCo19: le Lunghe Ombre del Covid19

03 Maggio 2020 – ore 17,00

LOST, con il supporto di Unit, realizzerà LOCo19, una trasmissione della durata di due orette
lost.abbiamoundominio.org

Vogliamo continuare a proporre qualche spunto di rilfessione, a farci canale di informazione.

in agenda (in costruzione):

  • un aggiornamento dal fronte carcerario
  • diario dal 25 aprile e I° maggio
  • di potenti guaritori
  • come le catastrofi possono cambare il mondo
  • in “la Caccia” style
  • aggiornamento su esperienze milanesi di mutuo soccorso
  • presentazione de “il Rovescio”

LOCo19: le Lunghe Ombre del (nuovo) Coronavirus19

02 Aprile 2020

SECONDA PUNTATA di LOCo19: le Lunghe Ombre del (nuovo) Coronavirus19

Trasmissione streaming radio della durata d’un’oretta abbondante, in cui si parlerà di:

– numeri e paura
– stato del sistema sanitario (seconda parte)
– cosa sta accadendo negli ospedali milanesi
– il COVID-19 come pandemia ad alto contenuto tecnologico, in particolare nella velocità e modalità di circolazione delle informazioni

– esperienze milanesi di mutuo soccorso, critica e autorganizzazione

– per finire con la prima parte dunanalisi sui fondamenti giuridici della legislazione di emergenza.

LOCo19: le Lunghe Ombre del (nuovo) Coronavirus19

15 Marzo 2020 – ore 16,30

LOCo19: le Lunghe Ombre del (nuovo) Coronavirus19
trasmissione radio streaming

https://lost.abbiamoundominio.org/2020/loco19radio.html

Partendo da un quadro così composto:

1) Una serie di dati oggettivi completi: numero di ricoveri in terapia intensiva (in particolare in Lombardia), numero di decessi associabili al Covid19, tamponi effettuati e positivi.
Tutti dati resi disponibili quotidianamente.

2) Una serie di dati oggettivi incompleti, come p.es. il tasso di letalità e la velocità di contagio.
Manca infatti qualsiasi stima ufficiale sul totale degli infetti che includa asintomatici, guariti o deceduti senza essere stati sottoposti a tampone. Si tratta di stime che probabilmente non possono essere fatte ora, ma che vengono normalmente effettuate per i virus influenzali “conosciuti”.
In questo modo risultano molto alterati il tasso di letalità e la velocità di diffusione.

3) Una narrazione pubblica che, se da un lato gioca con la paura e le forti emozioni, dall’altro scopre i nervi tesi del capitalismo “globale” del terzo millennio.

Questa situazione ha

un prima:
– una sistema sanitario fortemente indebolito e sotto organico (di risorse, persone e mezzi);
– una grandissima frammentazione dei soggetti, che li fa sentire ancora più inermi di fronte a un nemico invisibile;
– una serie di gravi carenze nel sapere epidemiologico, nella conoscenza dei territori, dell’uso sociale degli spazi e delle comunità con, di conseguenza, l’impossibilità di ricostruire le dinamiche sociali degli eventi legati alla salute delle persone.

un durante:
– una serie di provvedimenti ufficiali (che interessano tutta la gradazione dei soggetti istituzionali) atti ad “arginare” o a “diluire” o, chi dice, a “contenere” gli effetti del virus COVID19. In un contesto così destrutturato la politica istituzionale norma direttamente la vita dei cittadini, a tutela della loro sopravvivenza, configurandosi come “stato d’eccezione”.

e un dopo:
– un passaggio incondizionato e cieco alle tecnologie digitali, unica medicina possibile per curare la linfa che ha permesso di veicolare il male della paura. Di conseguenza, tutte le riflessioni sul telecontrollo, sulle necessarie cautele in materia di privacy, sulla disumanità dei processi in videoconferenza e quant’altro parranno chiacchiere inutili se non inopportune.

Nel contempo si assiste a una restrizione delle libertà individuali finora mai sperimentata su così vasta scala.
L’intero arco politico dei restringenti è d’accordo (ovviamente) e fino a oggi non si è manifestata alcuna opposizione fra i ristretti (fanno eccezione quanti, ristretti già prima, si sono rivoltati molto energeticamente).

A contorno, va rilevato che la stordente rapidità di questo fenomeno poggia s’un sistema di totale interconnessione fra i soggetti. La funzione degli strumenti digitali in una vicenda come questa è nell’ombra ma centrale, e ciò contribuisce a determinarne le caratteristiche.

LOST, con il supporto di Unit, realizzerà LOCo19, una trasmissione della durata di un’oretta, a partire dalle brevi e sommarie premesse suaccennate

L’indirizzo per ascoltare la trasmissione è http://abbiamoundominio.org:8000/lost.mp3

Per i più smanettoni sarà possibile interagire sul canale #lost del IRC di Autistici/Inventati (qui le istruzioni) se no è possibile scrivere all’email lost@inventati.org.

Per LOST si tratta di una trasmissione sperimentale, totalmente in remoto; se l’esito sarà positivo, potrebbero seguire altre puntate.

Questi mesi daranno da pensare a lungo, a molti. Per parte nostra stiamo raccogliendo un po’ di materiali in questa pagina (in continuo aggiornamento): COVID19 materiali

Ringraziamo tutti i partecipanti, Unit HackLab per il supporto tecnico e teorico, A/I per l’infrastruttura.

 

Internet Mon Amour – cronache prima del crollo di ieri

22 Gennaio 2020

LOST: Le lunghe ombre della scienza e della tecnica:
Conversazioni con C.I.R.C.E. intorno a Internet Mon Amour – cronache prima del crollo di ieri di Agnese Trocchi

Fino a quando continueremo a considerare le macchine alla stregua delle bestie non umane, animali artificiali da sfruttare come ogni altro animale per i nostri distruttivi scopi? Fino a quando le macchine staranno ad ascoltarci, obbedienti ai comandi dei più squinternati e sociopatici fra noi, invece di allearsi con piante, funghi, batteri e altri viventi per farla finita con la piaga umana? Fino a quando la Terra continuerà a sopportare le nostre sconsiderate e deliranti imprese di dominio, senza scrollarsi decisamente di dosso il virus che imperversa, invece di scuotersi solo con momentanee eruzioni, maremoti, terremoti per grattarsi la rogna umana? I posteri, se ci saranno, sapranno. A noi tocca ritrovare il filo d’Arianna nel labirinto del passato, filtrare le notizie balorde senza fondamento, potare le sciocchezze, sgrossare le teorie farlocche. Farci filtri della monnezza, contenere gli inquinanti mentali, neutralizzare i memi ossessivi.

Da: https://ima.circex.org/storie/0-intro/index.html
Agnese Trocchi ~ Internet Mon Amour ~ CC 4.0 (BY-NC-SA)

Suggeriamo a tutti una lettura del testo, che in versione volatile si trova qui: https://ima.circex.org
mentre in versione cartacea si trova (anche) alla Calusca in via Conchetta 18, in quel di Milano

Centro Internazionale di Ricerca per la Convivialità Elettrica
Unit Hacklab
Archivio Primo Moroni
Calusca City Lights
Centro Sociale Occupato Autogestito Cox18

 

WORKSHOP DI INTRODUZIONE (FACILE) AL NETWORKING

28 Settembre 2019

LOST – Le lunghe ombre della scienza e della tecnica:
WORKSHOP DI INTRODUZIONE (FACILE) AL NETWORKING

Parte Prima

Parte Seconda

Parte Terza