Category Archives: La Societa’ Psychedelica

King Dude + Scout Paré-Phillips + Ali Muhareb

kingdude

INFO: King Dude + Scout Paré-Phillips + Ali Muhareb – 13/06/14

Ali Muhareb (Masterizzato al Morbid Sound Recording Studio)

ali

Scout Paré-Phillips (Masterizzato al Morbid Sound Recording Studio)

tipa

King Dude (Masterizzato al Morbid Sound Recording Studio)

king

Sir Richard Bishop + Delaney Davidson

23 Maggio 2014 – ore 23,00

La Societa’ Psychedelica presenta: Sir Richard Bishop, Delaney Davidson

Delaney Davidson

(Masterizzato al Morbid Sound Recording Studio)

de

Parte Prima

Parte Seconda

Delaney Davidson è un cantautore e poli-strumentista neozelandese . Il suo sound attinge dal folk e dal country classico fino al rock di Ray Davies e Lou Reed, passando per i suoni di Ennio Morricone e il blues di Tom Waits. La musica per cabaret e le ballate di swamp blues.
Il quinto album in studio del singer songwriter neozelandese Delaney Davidson, Swim down Low, appena uscito per l’italiana Inside Outside con distribuzione Rough Trade, è già indispensabile. I dieci brani che compongono l’album, una volta ascoltati, si insediano stabilmente nelle orecchie e nel cuore di chi ama atmosfere indefinibili, in bilico fra sapori blues e rock, folk e ricerca. Del resto, Davidson è un giramondo, che ha collezionato, nel corso di dieci anni di tour, nazioni lontane e diverse fra loro, dall’Argentina alla Russia, dalla Romania al Messico, passando per l’Irlanda o l’Italia, che egli sembra avere adottato come luogo di ispirazione. Ma non solo: durante gli anni, ha avuto l’opportunità di dividere esperienze musicali con artisti come i Deep Purple, i Gogol Bordello, Gomes o Holly Golightly, il che ha contribuito a fare crescere Davidson nella consapevolezza espressiva e nell’efficacia comunicativa.
I suoi concerti dal vivo sono un’esperienza unica: chiarra e voce… e la suo Ghost Orchestra.

http://www.delaneydavidson.com/

Sir Richard Bishop

(Masterizzato al Morbid Sound Recording Studio)

Bishop

Parte Prima

Parte Seconda

Richard Bishop è un chitarrista sperimentale, le cui improvvisazioni e composizioni spesso riflettono sfumature che riportano all’India, al Medio Oriente, al Nord Africa e alla musica gitana. E’ conosciuto come membro fondatore (insieme al fratello Alan) dei SUN CITY GIRLS, gruppo sperimentale e pionieristico di improvvisazione etnica. Ha pubblicato il suo primo album solista, Salvador Kali, per l’etichetta Revenant di John Fahey nel 1998 con il nome di Sir Richard Bishop. Il secondo album, Improvika, è invece stato pubblicato da Locust Music nel 2004. Nel 2005 inizia un tour infinito, che lo porterà a suonare in Europa, Australia e Stati Uniti e che ancora non accenna a smettere. Nel maggio 2010 la Drag City pubblica l’album False Flag dei Rangda, supergruppo formato dallo stesso Bishop, Ben Chasny (Six Organs of Admittance, Comets on Fire) e Chris Corsano (Flower-Corsano Duo, Flaherty/Corsano, Jandek, Bjork).
E’ il fondatore dell’etichetta discografica Sublime Frequencies, specializzata in field recordings, folk e pop dal sud est asiatico, Nord Africa e Medio Oriente.

http://www.sirrichardbishop.net/

The Entrance Band

16 Maggio 2014 – ore 23,00

La Societa’ Psychedelica presenta: The Entrance Band, Henry / Davmatic DjSet

The Entrance Band

(Masterizzato al Morbid Sound Recording Studio)

Parte Prima

Parte Seconda

The Entrace Band

The Entrance Band are one of the most fascinating live shows we know. And we start the description with this feature because is not a minor one: the connection between guitarist Guy Blakeslee, bassist Paz Lenchantin (new Pixies bassist; earlier in A Perfect Circle, Zwan, Smashing Pumpkins) and drummer Derek James is just impressive. Three wonders that are capable of offering one of the shows with more flow that we have ever seen: you can almost see their minds interconnected, carried away by their musical intuition.
Appointed by L.A. Weekly as the best band in Los Angeles in 2013. They´ve just been chosen by Mazzy Star as openers for their upcoming West Coast tour. Selected by Animal Collective for ATP 2009.

The Entrance Band sink their roots in swampy psychedelia, but, as its name suggests, their music is full of mysterious nooks, sharing with the audience the trance in which they themselves seem submerged. “Face The Sun” is their new album (published in Europe by Ayo Silver! and in USA by Beyond Beyond is Beyond) and, by far the best, the one that is to bring them to the major league. This is a rare collection of songs that honors both sides of the road to the light: the glorious and the terrible, the light and the darkness.
A Sun always burning and dangerous, but, of course, infinitely enlightening.

Henry / Davmatic – DjSet

freakbeat/garage/acid rock/60es psych/krautrock/psych funk/afrobeat

Parte Prima

Parte Seconda

Parte Terza

Parte Quarta

Parte Quinta

Parte Sesta

Glitter Wizard + Henry/Davmatic Dj Set

18 Aprile 2014 – ore 23,00

La Societa’ Psychedelica presenta: Glitter Wizard + Henry/Davmatic Dj Set

Glitter Wizard

(early hard rock/proto metal USA)
http://glitterwizard.bandcamp.com/
http://scum.wikia.com/wiki/Glitter_Wizard

glitter

Pot smoke comes out of their amps.
Poco o nulla è trapelato in Europa su questi 5 folli californiani che si fanno chiamare Glitter Wizard, ma a casa loro hanno messo a ferro e fuoco locali e bettole della West Coast, insieme a Dead Meadow, Orchid, Black Cobra, La Otracina, Sleepy Sun, White Hills, Mammatus, Hot Lunch, Carlton Melton, ecc.
Prendono a piene mani dal proto-metal di fine anni 60 inizi 70, con una valanga di riff ruffiani e melodie orecchiabili, testi bizzarri e magnificamente frivoli, tastiere spaziali, sax, flauti. Vengono alla mente gli Steppenwolf, gli Stooges, gli Iron Butterfly ma anche i Deep Purple, i Black Widow, i Black Sabbath meno cupi, i Doors sotto speed. Ingabbiarli in un genere risulterebbe impossibile, poiché intrecciano garage, glam, heavy-psych, hard-rock; loro stessi hanno sintetizzato il tutto con il termine pink metal.

HENRY (LSP) / DAVMATIC (LSP)
freakbeat/garage/acid rock/60es psych/krautrock/psych funk/afrobeat

guest: NIGUARDA 8D
metal/stoner/hard rock

Cambodian Space Project + Henry/Davmatic DjSet

07 Febbraio 2014 – ore 23,00

Cox 18 & La Società Psychedelica presentano:

live on stage
Cambodian Space Project (space rock/beat/psych dalla Cambogia!)
cambodianspaceproject.com
soundcloud.com/thecambodianspaceproject

HENRY (LSP) / DAVMATIC (LSP)
freakbeat/garage/acid rock/60es psych/stoner/krautrock/psych funk/afrobeat

Cambodian Space Project

Per la prima volta in Italia la band che ha riportato in vita il rock cambogiano degli anni ’60 e ’70, distrutto da Pol Pot e dal regime dei Khmer Rouge!

Quello del rock cambogiano degli anni ’60 e ’70, bruscamente interrotta da Pol Pot e dal regime dei Khmer Rouge, è uno dei capitoli più tristi nella storia del rock tutto. Ma quello che è giunto fino a noi, prima in maniera semi-clandestina e quindi grazie all’opera di blog, etichette e nuove band, è straordinario. Le canzoni di Ros Sereysothea, Sinn Sisamouth, Pan Ron e compagnia sono esempi fra i più elettrizzanti della diffusione globale dei suoni, degli stili e della cultura rock’n’roll di quell’epoca, e di quanto anche alla periferia dell’Impero si possano trovare artisti di valore e brani capaci di infiammare una pista da ballo.

Cambodian Space Project è un gruppo formatosi nella capitale cambogiana dall’incontro fra musicisti locali, australiani, francesi e statunitensi con la cantante Srey Thy, voce e physique du rôle perfetti per il compito da diva pop a lei riservato.
2011: A Space Odyssey è il loro primo album, uscito nel 2011. Quasi interamente composto da classici d’epoca ri-arrangiati con gusto garage rock moderno, ma con anche un paio di pregevoli originali in scaletta. Not Easy Rock & Roll è il secondo, uscito nel 2013 e quasi interamente composto di materiale scritto in proprio. Whiskey Cambodia è il terzo, in uscita nei primi mesi del 2014 sempre per la Metal Postcard di Hong Kong.

Destruction Unit + Thisquietarmy + Henry/Davmatic DjSet


08 Novembre 2013 – ore 23,00

Cox 18 & La Società Psychedelica presentano:
Destruction Unit + Thisquietarmy + Henry/Davmatic DjSet

Destruction Unit

DESTRUCTION UNIT (desert/punk/psych – sacred bones USA)
http://dunit.ascetism.com/

Sounds roughly like:
“Morphine boogie for the 21st century noise addict. A spiritual odyssey of sadomasochistic self-loathing with songs about love and freedom. The future of Rock and Roll burning through three twin reverbs and a pound of grass.”

(ex Digital Leather, Lost Sounds, Tokyo Electron, Reatards, Angry Angels…)

support: THISQUIETARMY (experimental/drone – can)
http://thisquietarmy.bandcamp.com/

Experimental guitar-based project of Eric Quach from Montreal, Canada; revolving around improvised guitar-based drone music, he takes his sonic experimentations further by adding textural and structural elements of post-punk, shoegaze, krautrock, post-rock, black metal and doom metal to them.

dj set
HENRY (LSP)
DAVMATIC (LSP)
freakbeat/acid rock/60es psych/neopsych/stoner/krautrock

Dancing is recommended.

+ crazy technicolor dreams

+ expo art, vinyls, books…